….e allora denunciateci tutti!!

 

Tutto inizia il 1 maggio, durante il corteo per la festa dei lavoratori.

Il nostro spezzone colorato e festante , come sempre, sfila  denunciando il governo Monti e la sua politica, le ruberie della casta e il ruolo delle banche nella crisi.

Sempre colorato e festante il nostro corteo  decide di sanzionare  le banche con qualche uova e con migliaia di adesivi con su scritto  “banche=ladri ridateci i soldi”, adesivi che in pochi minuti vanno a ruba, facendo si  che durante tutto il percorso intere famiglie bambini e anziani, attaccano gli adesivi sulle vetrine delle banche che incontrano durante il corteo.

Una sanzione che in poco minuti viene praticata da centinaia di persone.

A quindici giorni di distanza il commissariato di Empoli dopo “difficilissime indagini”,  denuncia 7 attivisti della comunità in resistenza per il reato di imbrattamento.

Oggi possiamo affermare che è vietato esprimere dissenso contro il potere delle banche!

Questa denuncia non ci farà recedere di un passo dal nostro lavoro quotidiano contro questo governo di tecno/banchieri! Per un mondo solidale e senza banche!

E comunque ribadiamo

BANCHE =LADRI RIDATECI I SOLDI

 

Per chi vuole esprimere solidarietà con i denunciati tra qualche giorno sulla nostra pagina facebook  e sulla nostra pagina web partirà la campagna ATTACCALO ANCHE TU, si potrà scaricare il pdf dell’adesivo incriminato.

 

COMUNITà IN RESISTENZA EMPOLI

 

www.csaintifada.org

http://www.facebook.com/comunitainresistenza.empoli

email info@csaintifada.org

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks