LA DIGNITÀ È IN CAMMINO, E OGGI VIENE DAL MARE

Venerdi 29 aprile sarà ospite della comunità in resistenza al centro sociale Intifada il rapper El General, una delle voci della rivolta tunisina, arrestato a gennaio da Ben Alì per le sue canzoni contro la dittatura.

Le rivolte che hanno caratterizzato il nord Africa negli ultimi mesi e l’arrivo di tanti giovani sulle nostre coste, ci hanno mostrato come l’altra sponda del Mediterraneo non sia poi così lontana. Non è così lontana perchè le rivolte nel Maghreb e nel Mashreq hanno visto protagonisti soprattutto i giovani, che accanto alle rivendicazioni per la democrazia e per i diritti, hanno espresso la rabbia di una generazione senza futuro condannata alla precarietà.
Una generazione precaria, come quella che lo scorso autunno ha riempito le piazze di tante città italiane ed europee, che reclama un futuro dignitoso di fronte alla crisi e alle politiche liberiste dei governi.
Che il nord Africa non sia poi così lontano ce lo hanno ricordato anche i giovani giunti in queste settimane sulle nostre coste, tanti dei quali sono stati tra i partecipanti alle rivolte contro le dittature nei loro paesi.
Il loro desiderio di libertà e di futuro non si è fermato, ed ha sfidato il mare e i dispositivi securitari della Fortezza Europa.
La loro sorte ci interessa tutti da vicino, in quanto riguarda il riconoscimento di diritti umani basilari come l’accoglienza, anche nella nostra città.
Per questi motivi abbiamo organizzato un incontro con alcuni attivisti che hanno partecipato alla carovana “Uniti per la libertà” che dal 7 all’11 aprile ha raggiunto il Sud-Est della Tunisia, al confine con la Libia, per sostenere dal basso i rifugiati nel campo profughi di Ras Jadire e per creare relazioni con i protagonisti delle rivolte tunisine.
Sarà un’occasione per riflettere sul contesto mediterraneo come nuovo spazio comune di lotta per i diritti, e sulla necessità di un diritto d’asilo europeo e della libertà di circolazione per tutti i migranti.

-dalle ore 19:30 aperitivo cena

-ore 21: incontro-dibattito con Damiano Duchemin (Associazione Ya Basta Bologna) e Sara Montinaro (Unicommon Bologna) partecipanti alla carovana in tunisia “Uniti per la libertà”
El General.. Rapper militante tunisino, arrestato a gennaio dal regime di Ben Alì
Youssef Hnainia giovane tunisino, che a gennaio ha partecipato alle rivolte, attualmente è ospite del centro di accoglienza a Empoli

-ore 22:30 concerto di El General

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks