Archivi autore: admin

Mostra Evento 23 anni di occupazione

16 Dicembre, 2011

Inaugurazione Mostra Evento

23 anni di occupazione Storia del c.sa. Intifada e del movimento anni ’90 mostra fotografica a cura di Gigi Alberti alias Bagigi
dalle ore 19 aperitivo dj set Scialpi
dalle ore 20 cena a cura dell’ Oteria Otro Mundo
Venti tre anni fa a Empoli in località Ponte a Elsa (Il 16 dicembre del 1988) nasceva il Centro sociale autogestito “Intifada”. Una decina di compagne/i occupavano l’ex-scuole elementari di Ponte a Elsa dando vita al Centro sociale autogestito “intifada”, avviando un’esperienza ancora unica nell’empolese valdelsa, riuscendo così a coniugare l’esigenza di spazi sociali con la pratica della lotta per i diritti. Venti tre anni sono tanti, come tante sono state le battaglie che hanno avuto come protagonisti le compagne e i compagni del Centro sociale autogestito.
Abbiamo attraversato la fine del socialismo reale il crollo del muro di Berlino, alimentando e facendo “Movimento” in maniera orizzontale ma soprattutto sempre autonomi dai partiti politici della sinistra. Abbiamo contribuito alla diffusione di una cultura “Altra” ospitando e promuovendo più di 1000 concerti (Bandabardò, 99 posse, africa unite, solo per citarne qualcuno) , centinaia di spettacoli teatrali, centinaia di assemblee di movimento e poi ancora presentazioni di libri cene di solidarietà internazionalista e tante altre iniziative.
Venti tre anni dopo continuiamo ad essere un punto di riferimento di tutti quelli che vedono nella pratica dell’ autorganizzazione un momento importante per lo sviluppo e la conquista dei diritti.
Oggi il centro sociale /comunità in resistenza accoglie al suo interno la sede dei Cobas e del collettivo Orda precaria , la sede del gruppo di acquisto, del Coordinamento Toscano di sostegno alla Lotta Zapatista , lo sportello legale per lavoratori e migranti, una sala cinema, una biblioteca, un corso di teatro, l’osteria Otro Mundo Biologica e l’otro bar, …
…e pensare che un’assessora dell’allora amministrazione all’indomani dell’occupazione disse testualmente: “andrete via tra qualche settimana”.
Venerdì 16 dicembre festeggeremo i venti tre anni con una mostra di foto di Gigi Alberti alias Bagigi che ci racconta la storia del centro e del movimento anni ’90.
SIETE TUTT* INVITAT* !!!

il cinema del giovedi al csaintifada

 il cinema del giovedi al csaintifada film e food

giovedi 24 Nov

presso il CSA INTIFADA

Via 25 Aprile 1 Ponte a Elsa Empoli,

otrobar  aperto prima e dopo la proiezione
dalle 20.00 osteria otro mundo
ore 22.00 proiezione 
La Pecora Nera

Titolo originale:  La Pecora Nera
Nazione:  Italia
Anno:  2010
Genere:  Drammatico
Durata:  93′
Regia:  Ascanio Celestini
Sito ufficiale:   
Cast:  Ascanio Celestini, Giorgio Tirabassi, Maya Sansa, Luisa De Santis, Barbara Valmorin
Produzione:  Madeleine
Distribuzione:  Bim Distribuzione
Data di uscita:  Venezia 2010
01 Ottobre 2010 (cinema)

Trama:
“Il manicomio è un condominio di santi. So’ santi i poveri matti asini sotto le lenzuola cinesi, sudari di fabbricazione industriale, santa la suora che accanto alla lucetta sul comodino suo si illumina come un ex-voto. E il dottore è il più santo di tutti, è il capo dei santi, è Gesucristo”. Così ci racconta Nicola i suoi 35 anni di “manicomio elettrico”, e nella sua testa scompaginata realtà e fantasia si scontrano producendo imprevedibili illuminazioni. Nicola è nato negli anni Sessanta, “i favolosi anni Sessanta”, e il mondo che lui vede dentro l’istituto non è poi così diverso da quello che sta correndo là fuori – un mondo sempre più vorace, dove l’unica cosa che sembra non potersi consumare è la paura.

15 OTTOBRE ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALE

sabato 15 ottobre ROMA – ore 14
15ottobre.wordpress.com

La Comunità in Resistenza aderisce alla Giornata europea dell’Indignazione e da Empoli, organizza il pullman per il 15 ottobre Giornata europea dell’indignazione, manifestazione a Roma.
Per info: intifada@ecn.org, Cell. 338 1383792

La giornata del 15 ottobre vedrà mobilitazioni in tutta Europa, nel Mediterraneo e in altre regioni del mondo, contro la distruzione dei diritti, dei beni comuni, del lavoro e della democrazia compiuta, con le politiche anticrisi, a difesa dei profitti e della speculazione finanziaria.
Le persone non sono un debito.
Anche in Italia è già stata raccolta da tanti soggetti organizzati, alleanze sociali, gruppi informali e persone che hanno dato vita al Coordinamento 15 ottobre.
Non vogliamo fare un passo di più verso il baratro in cui l’Europa e l’Italia si stanno dirigendo e che la manovra del Governo continua ad avvicinare.
Vogliamo un’altra economia, un’altra società e una democrazia vera.
Il Coordinamento 15 ottobre si mette al servizio della riuscita della mobilitazione. Curerà unitariamente le caratteristiche, la logistica e l’organizzazione della manifestazione nazionale di Roma e ne definirà le sue parti comuni.
Il suo obiettivo è favorire la massima inclusione, convergenza, convivenza e cooperazione delle molteplici e plurali forze sociali, reti, energie individuali e collettive che stanno preparando e prepareranno la mobilitazione con i propri appelli, le proprie alleanze, i propri contenuti.
Ci impegniamo insieme a costruire una manifestazione partecipata, pacifica, inclusiva, plurale e di massa, il cui obiettivo è raccogliere e dare massimo spazio alla opposizione popolare, alle lotte e alle pratiche alternative diffuse nel nostro paese.
La manifestazione partirà alle ore 14.00 da Piazza della Repubblica e arriverà a Piazza San Giovanni.
Sarà una tappa della ripresa di spazio pubblico di mobilitazione permanente, come si sta realizzando in tutta Europa e nel Mediterraneo, che è necessario mettere in campo per cambiare l’Italia e il nostro continente.
Invitiamo i cittadini e le cittadine, nativi e migranti, le lavoratrici e i lavoratori, i soggetti organizzati, i gruppi, le reti formali e informali a partecipare attivamente al 15 ottobre, a coinvolgere le proprie comunità, a organizzare la partecipazione al corteo di Roma.
Il Coordinamento 15 ottobre invita a costruire in tutto il territorio la partecipazione italiana alla giornata europea e internazionale “UNITED FOR GLOBAL CHANGE” e a convergere nella giornata nazionale di mobilitazione a Roma.

COMUNITA’ IN RESISTENZA EMPOLI